mercoledì 21 ottobre 2015

Didattica dell'arte contemporanea 8

HB SCHOOL DI HANGAR BICOCCA

Il post di oggi è dedicato al programma HB School ideato dal Dipartimento Educativo di Hangar Bicocca a Milano.
HB School propone una ricca programmazione, le attività, suddivise per ordine di scuola, sono legate al principio dell'educare con l'arte e prevedono anche approcci pluridisciplinari. Praticamente perfetto!
Abbiamo visitato  le esposizioni  Casino di Damián Ortega e I Sette Palazzi Celesti 2004-2015 di Anselm Kiefer scegliendo  per i nostri obiettivi didattici due percorsi a tema : Le influenze di Robert Smithson nella produzione di Ortega e Linee di terra e linee d’orizzonte - un percorso prospettico dal XV al XXI secolo.
Ecco come è andata.

Hangar Bicocca

Il percorso  Le influenze di Robert Smithson nella produzione di Ortega si è svolto in due momenti: la visita all'esposizione Casino e un momento più teorico all'interno di HBLab.
La visita è stata condotta in modo interattivo e i ragazzi hanno avuto la possibilità di muoversi liberamente tra le opere e aiutati dagli Arts tutor (bravissimi) hanno compreso forme e significati.


i ragazzi davanti a Cosmic Thing-The Beetle Trilogy

Cosmic Thing-The Beetle Trilogy

i ragazzi davanti a Controller of the Universe

Controller of the Universe

Durante la lezione teorica in HBLab i ragazzi hanno approfondito la poetica di Ortega attraverso le relazioni con gli artisti della Land Art. Molto interessante!





Il percorso Linee di terra e linee d’orizzonte - un percorso prospettico dal XV al XXI secolo curato da Giorgia Coeli ha condotto i ragazzi alla scoperta dell'opera in permanenza I sette Palazzi Celesti 2004-2015 di Anselm Kiefer.
In questo caso la lezione teorica in aula si è svolta prima della visita e ha posto i ragazzi nella condizione di preparare la visita all'opera in modo mirato. Il percorso principalmente dedicato al metodo prospettico ha permesso nuovi punti di vista e la scoperta delle possibili relazioni tra il moderno e il contemporaneo.




Come per Ortega la visita è stata interattiva  e partecipata, i ragazzi si sono mossi liberamente cercando letteralmente nuovi punti di vista e nuove prospettive.

i ragazzi davanti a  I Sette Palazzi Celesti 2004-2015
i ragazzi davanti a  I Sette Palazzi Celesti 2004-2015
i ragazzi davanti a  I Sette Palazzi Celesti 2004-2015
 
 
 
In questo link il sito di Hangar Bicocca e qui la pagina facebook.
PiùArte ringrazia tutto il personale del dipartimento educativo per l'attenzione e la passione trasmessa ai ragazzi.

 




martedì 6 ottobre 2015

Didattica dell'arte contemporanea 7

BIENNALE EDUCATION- BIENNALE DI VENEZIA

La didattica dell'arte contemporanea non può non passare attraverso la Biennale di Venezia  e le sue proposte didattiche. L'esposizione veneziana, quest'anno la 56° edizione All the world's futures, ha proposto diverse tipologie di attività didattiche: visite guidate, laboratori e formazione per insegnanti anche in streaming.
Per noi che amiamo la didattica museale è stato difficile scegliere tra l'offerta consapevoli anche del fatto che l'esposizione andrebbe vista più volte.
Abbiamo visitato entrambe le sedi  (Giardini e Arsenale) con l'aiuto di due percorsi laboratorio Graffiti dal futuro e Laboratorio con schede didattiche sfruttando anche i servizi (gratuiti, per chi ancora non lo sapesse) Biennale BUS e Biennale VAP.

Biennale BUS

i nostri biglietti
 
Il Laboratorio con schede didattiche, svolto nella sede dei Giardini, ha aiutato i ragazzi non solo a comprendere una selezione di opere ma anche a diventare parte attiva nella fruizione e nella comunicazione. Dopo una breve presentazione ai ragazzi sono state consegnate delle schede e una mappa  con il compito di cercare l'opera e in qualche modo di interrogarla per comprenderne segreti e significati. Ogni gruppo ha condiviso le informazioni cercando di coinvolgere i compagni nella scoperta.
 
L'ingresso dei Giardini
 
una delle schede didattiche

 la mappa dei Giardini
 
prime analisi davanti alle opere

 i ragazzi analizzano "To be all ways to be" di H. De Vreis - Padilione Olanda
 
i ragazzi analizzano "The key in the hand" di C. Shiota- Padilione Giappone
 
i ragazzi analizzano "Revolutions" di C. Boursier Mougenot- Padilione Francia
 
i ragazzi analizzano "The key in the hand" di C. Shiota- Padilione Giappone 
 
appunti per la presentazione
 
 
Il laboratorio Graffiti dal futuro svolto nella sede dell'Arnsenale si è articolato in una parte teorica di conoscenza di alcune delle opere esposte e una parte più pratica di laboratorio multimediale.
Durante la visita le opere scelte si sono rivelate funzionali all'attività pratica aiutando i ragazzi a porre l'attenzione solo su alcuni aspetti significativi. 
 
L' ingresso dell'Arsenale
 
 i ragazzi davanti a "Human nature/life death/knows doesn't know" di B. Nauman
 
i ragazzi davanti a "Muffled Drums" di T. Adkins

 
L'attività laboriatoriale ha previsto l'utilizzo di un programma di fotoritocco e della tavoletta grafica per intervenire sul tema del graffito su alcune fotografie. Molto divertente!
 
in laboratorio
 
in laboratorio
 
 in laboratorio
 
in laboratorio
 
                                 in laboratorio

una delle opere realizzate
 
 
In questo link la pagina di Biennale Education nel sito della Biennale di Venezia.
 
 
PiùArte ringrazia le mediatrici culturali e il Programma Education per aver aiutato i ragazzi a scoprire l'arte contemporanea.